Al chiaro di luna

dal 20 luglio al 7 settembre
Lecce, ex Convento dei Teatini
ore 21.30

Sei concerti open air, tra luglio e settembre, per la prima edizione della rassegna concertistica di OLES “Al chiaro di luna”: tanti gli ospiti e le novità per l’estate 2019 per un cartellone che punta all’intrattenimento artistico e culturale dei cittadini e dei turisti presenti in città. I programmi spaziano dalla musica da film al jazz, passando per la musica leggera e il genere lirico-sinfonico, con varie declinazioni della contaminazione musicale.

Si parte il 20 luglio con MUSIC MOVIES, con Vince Tempera al pianoforte, l’Orchestra OLES diretta da Eliseo Castrignanò e la partecipazione dell’attrice Paola Lavini. Il programma prevede brani e colonne sonore che hanno fatto da sottofondo musicale agli Italiani negli ultimi 70 anni di storia. La rassegna prosegue il 29 luglio con lo spettacolo RACCONTAR CANZONI di e con Giò Di Tonno, accompagnato dall’Orchestra OLES diretta da Valter Sivilotti. Lo  spettacolo è un talk musicale con la partecipazione di Nabil Bey (Radiodervish) e la regia di Marco Caronna, che sarà anche speaker della serata incentrata su brani tratti dal musical “Notre Dame de Paris”, un medley di successi di Lucio Dalla e testi famosi della canzone italiana.

Segue, il 18 agosto, il concerto LUNA D’ESTATE, con Beppe Delre e Serena Brancale che, con l’Orchestra OLES diretta da Alfonso Girardo, ripercorrono i grandi classici della musica leggera. Con VERDI&PUCCINI, il 28 agosto, si passa al genere lirico-sinfonico abbracciando il pubblico con celebri sinfonie e arie d’opera. Sul palco, con OLES, una delle voci più note del panorama lirico internazionale, il soprano Donata D’Annunzio Lombardi.  Il 1 settembre, in A NIGHT AT THE SYMPHONY, Ronn Moss, cantante e star hollywoodiana conosciuta in tutto il mondo, si esibisce, in prima assoluta, accompagnato
da un’orchestra sinfonica. A dirigere l’Orchestra OLES, il maestro Antonio Palazzo. La rassegna si chiude il 7 settembre, tra opera e jazz, con VERDI’S MOOD by Cinzia Tedesco e l’Orchestra Sinfonica OLES diretta da Jacopo Sipari di Pescasseroli.

Giandomenico Vaccari
Maurilio Manca

Festival di Pasqua e Primavera 2019

“Festival di Pasqua e Primavera”  prima edizione

Il percorso artistico di OLES, la cui costruzione è iniziata circa due anni fa, trova il giusto completamento con la realizzazione del “Festival di Pasqua e Primavera”,
articolato in cinque concerti da aprile a giugno. Il cartellone, di particolare rilievo artistico e culturale, presenta rare esecuzioni e brani che rientrano nei canoni
tradizionali di una programmazione sinfonica.
La musica sacra, declinata anche attraverso il linguaggio contemporaneo, caratterizza i primi due appuntamenti della settimana santa, in programma il 16 e il
19 aprile proponendo, nel primo, l’esecuzione in prima mondiale del brano di Luigi Morleo “I passiuna tu Christù” per contralto, percussioni e orchestra abbinato allo
Stabat Mater per contralto, archi e continuo di Vivaldi e alla Grande Pasqua russa di Rimskij-Korsakov e, nell’altro, l’esecuzione delle Sette ultime parole di Cristo
sulla Croce di Franz Joseph Haydn (versione per orchestra). Quest’ultimo rientra nel rito del Venerdì Santo che si celebra ogni anno presso la Cattedrale di Nardò al
quale OLES ha voluto essere presente, incorporando l’iniziativa nel Festival.

Nota a parte merita la composizione appena citata di Morleo che, su nostra commissione, è riuscito a dare forma musicale al testo in lingua grika dedicato alla
passione di Gesù Cristo proponendo, alla sua maniera, una cifra stilistica originale e al tempo stesso legata ad una tradizione etnico-popolare; un nuovo esperimento
di contaminazione fra generi e riti diversi.

Una vera rarità caratterizza la terza serata, per la quale abbiamo scelto il palcoscenico del Teatro Apollo di Lecce.

Il pubblico potrà assistere alla proiezione
del Film di Mario Corsi “Frate Sole” in cui si narra della vita di San Francesco d’Assisi e, soprattutto, ascoltare l’Orchestra OLES e il Coro Opera in Puglia chiamati a cimentarsi, in sincrono con le immagini, nella complessa partitura di Luigi Mancinelli, qui proposta per la prima volta in tempi moderni nella versione originale per organico sinfonico.

Altrettanto importante è l’appuntamento del Primo giugno, sempre al Teatro Apollo, non solo per la valenza artistica ma anche perché ci offre l’occasione di celebrare, anche se con un giorno di anticipo, la Festa della Repubblica, una delle giornate più significative per tutti noi. Per questa importante ricorrenza abbiamo voluto la presenza della pianista Gloria Campaner, uno straordinario talento del panorama musicale internazionale, e di Michele Nitti, ancora una volta sul podio della nostra Orchestra.

Il programma è da non perdere: Concerto in la min per pianoforte e  orchestra di Robert Schumann e Sinfonia n. 9 in mi min. “Dal Nuovo Mondo” op. 95.

Il Festival, che completa la prima tranche di programmazione sinfonica di OLES, si chiude con il Concerto del 7 giugno che avrà luogo, per la prima volta, nel Chiostro dell’ex Convitto Palmieri a Lecce. Sarà Alvise Casellati a dirigere, fra l’altro, la Sinfonia n. 3 “Eroica” di Beethoven e il Concerto n. 2 in re min. per violino e orchestra di E. Wienavski, interpretato da Oleksandr Semchuck.

VI aspettiamo numerosi.

Giandomenico Vaccari e Maurilio Manca

Rassegna Musica e Cinema 2019

Musica e Cinema è una rassegna concertistica itinerante che, sotto la direzione artistica di Giandomenico Vaccari, Presidente e Direttore Artistico OLES, si propone di indagare il processo musicale nel cinema e diffondere la conoscenza del repertorio a esso legato.

Il primo appuntamento del 7 aprile, inserito fra gli eventi di apertura del XX° Festival del Cinema Europeo, è pensato come momento celebrativo per il quarantennale della morte di Nino Rota.
Autore prolifico, Rota deve la sua popolarità proprio alle oltre centocinquanta colonne sonore legate, in particolare, ai film di Fellini, Visconti, Zeffirelli e Francis Ford Coppola.
La musica per il cinema è quindi il leitmotiv del Concerto dell’Orchestra OLES, diretta al Teatro Apollo da Eliseo Castrignanò.
La rassegna prosegue il 5 giugno, all’Ex Convitto Palmieri di Lecce, con il concerto di beneficenza Music Movies affidato all’OLES Ensemble e alla direzione di Eliseo Castrignanò.
La musica da film è sempre protagonista con brani celebri tratti da La vita è bella, Titanic, Il postino, C’era una volta il West, Nuovo Cinema Paradiso, Psycho, e altri ancora.
Il concerto sarà eseguito anche in decentramento in alcune scuole della provincia, per educare e avvicinare giovani e giovanissimi a questo specifico repertorio.

All’evoluzione del linguaggio musicale nel cinema è dedicato, invece, il Workshop “La musica per immagini” del 23 maggio, al CineLab “G. Bertolucci” di Lecce.
La rassegna punta inoltre a generare valore sociale destinando momenti musicali ai degenti dell’Ospedale di Lecce grazie alla collaborazione con Tria Corda Onlus.

Altre sono le associazioni e varie realtà dello spettacolo e della formazione a contribuire a vario titolo alla rassegna: Apulia Film Commission, Festival del Cinema Europeo, Orchestra Italiana del Cinema, Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce, Università del Salento-DAMS, Amici della Lirica “T. Schipa” di Lecce.

Stagione Sinfonica 2018

Stagione Sinfonica 2018

La programmazione di dicembre della Stagione Sinfonica 2018 dell’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento intende offrire al pubblico un ricco ventaglio di concerti e programmi presentati a Lecce, nella Chiesa di Sant’Irene e nei principali teatri della città (Teatro Apollo e Teatro Politeama Greco), veicolati poi in decentramento in altri sedi regionali.

Per coinvolgere e incuriosire il maggior numero di spettatori si è deciso di procedere per concerti differenti per stile e linguaggio, per cui nella programmazione trovano spazio accanto ai concerti sinfonici più tradizionali, progetti di crossover e contaminazione della musica classica con altri generi.

Da qui i concerti di Antonella Ruggiero e i Radiodervish con arrangiamenti per organico classico (il 22 e il 27 al Politeama Greco).

Nel solco della tradizione gli appuntamenti dedicati a Schumann, con l’esecuzione dell’integrale delle Sinfonie, e altri capisaldi del repertorio classico, dal concerto di Dvořák per violoncello e orchestra op. 104 (con Roberto Trainini, uno dei più apprezzati violoncellisti italiani della giovane generazione), a Ciajkovskij con la Sinfonia n. 5 e il concerto per violino op. 35 interpretato da Francesca Dego, fra le migliori interpreti italiane di oggi, fino a Wagner con l’Idillio di Sigfrido.

Di fama internazionale i direttori chiamati a dirigere OLES: Vlad Conta, Guven Yaslicam, Jacopo Sipari Di Pescasseroli, Valter Sivilotti, Daniele Belardinelli e Michele Nitti.

Un progetto speciale, Rossini Forever, è riservato ai festeggiamenti di Rossini, di cui ricorre il 150° anniversario della morte. Incentrato sulle più belle sinfonie e arie d’opera per mezzosoprano composte dal genio pesarese, interpretate per noi da Marina De Liso, affermato talento del belcanto rossiniano.

Il progetto è proposto anche nelle matinées in una singolare edizione per le scuole, con la drammaturgia e la voce recitante di Maria Rita Chiarelli.

Un’attenzione particolare va alla formazione e il coinvolgimento dei giovani e
giovanissimi alla musica classica con il progetto OLEScuola, rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie, pertanto alcuni concerti della programmazione saranno eseguiti nelle scuole aderenti al progetto.

La Stagione Sinfonica è realizzata dall’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES grazie al finanziamento e il sostegno della Regione Puglia e dell’Assessorato all’industria turistica e culturale e al contributo del Mibac.

Buona musica a tutti!

 

OPERA IN PUGLIA Stagione Lirica 2018

Opera in Puglia” nasce nel 2017 per rilanciare la Stagione lirica di Lecce e al tempo stesso sperimentare il primo circuito regionale del melodramma nel Meridione d’Italia.

Il merito è della Regione Puglia, che ha creduto e investito in quello che da oltre quarant’anni è considerato uno dei più importanti eventi che qualificano l’immagine nazionale e internazionale del Salento, sviluppando occupazione sia nel settore artistico che tecnico.

Il nostro compito è stato quello di introdurre un nuovo sistema di fare produzione e diffusione del repertorio operistico, ottimizzando i costi di realizzazione degli spettacoli allestiti sulle scene del Teatro leccese, e ospitati, in replica, nei teatri di Foggia, Brindisi e Barletta.

Per l’edizione 2018, con la nuova Cooperativa OLES alla guida di Opera in Puglia, abbiamo raddoppiato il nostro impegno ampliando il cartellone da due a tre titoli, per via di un importante accordo di coproduzione siglato con il Teatro Giordano di Foggia, presentato al Ministero per il Beni e le Attività Culturali per il nuovo accesso triennale al Fondo Unico per lo Spettacolo.

La scelta è caduta su opere cosiddette di “tradizione”:

  • La bohème di Giacomo Puccini, per la quale riprendiamo un allestimento prodotto dal Teatro Petruzzelli nel 2008;
  • La Cenerentola, pietra miliare del repertorio giocoso di Gioachino Rossini, di cui nel 2018 si celebra il centocinquantesimo anniversario dalla sua morte;
  • Fedora, il capolavoro del compositore pugliese Umberto Giordano, il cui spettacolo è prodotto dal Teatro di Foggia a lui intitolato.

Un tris di spettacoli a cui parteciperanno grandi interpreti del panorama lirico internazionale, a testimoniare la volontà di fare sistema e di realizzare un primo tentativo di destagionalizzazione dell’offerta operistica, come in tutte le principali città musicali.

L’auspicio è che il progetto “Opera in Puglia” per il prossimo futuro possa radicarsi in modo capillare sul territorio e trovare nuovi spazi e nuove opportunità.

Siamo grati a Regione Puglia, al Comune di Lecce, al Teatro Pubblico Pugliese e a tutti coloro i quali hanno collaborato alla realizzazione di questo evento:
dagli artisti, alle maestranze tutte e al pubblico che ha avuto la pazienza di aspettare questo nuovo corso e al quale dedichiamo questa Stagione.

Buona Lirica a tutti!